Associazione Italiana di Psicologia Giuridica

 

Reati contro la persona
- Sentenza Sezione III Penale n. 2512 del 29 febbraio 2000: Violenza sessuale di gruppo nei confronti di una donna
- Sussistenza del reato di stupro anche in caso di atteggiamento passivo della vittima.
- Sentenza Sezione Lavoro n. 143 dell'8 gennaio 2000: Diffusione di accuse diffamatorie, relative a comportamenti intimidatori e persecutori del capo del personale, non dimostrati dalla lavoratrice - Giusta causa di licenziamento.
- Sentenza Sezione III Penale n. 9421/2001: Non è rilevante la personalità primitiva dell'imputato. È la gravità del reato di pedofilia a determinare la pena. La Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione, confermando la condanna di un uomo che aveva compiuto turpi atti di pedofilia a danno delle sue figlie piccole, ha respinto il ricorso del difensore dell'imputato che chiedeva, in applicazione dell'art.133 del codice penale, la rideterminazione della pena in considerazione del basso livello culturale del colpevole, che aveva dimostrato una personalità "primitiva".
- Sentenza di 1° grado Corte di Assise di Perugia. Omicidio Meredith contro Amanda Marie Knox e Raffaele Sollecito (prima parte)
- Sentenza di 1° grado Corte di Assise di Perugia. Omicidio Meredith contro Amanda Marie Knox e Raffaele Sollecito (seconda parte)
Sentenza Corte di Assise di Appello di Perugia. Omicidio Meredith contro Amanda Marie Knox e Raffaele Sollecito